[elfsight_social_share_buttons id=”1″]

Disegnare un’infografica di successo può essere una risorsa molto utile per comunicare un certo tipo di messaggio o un insieme di informazioni che difficilmente potremmo far rientrare in un formato pubblicitario standard.

Ma cos’è un’infografica?

In poche parole, si tratta di uno strumento potente per comunicare idee complesse in modo efficiente.

Di seguito ho raccolto 10 semplici ma indispensabili suggerimenti per la visualizzazione dinamica dei dati…

10-segreti-per-disegnare-un'infografica-di-successo

#1 La progettazione di un’infografica deve iniziare con un perchè

Devi chiederti che cosa stai cercando di ottenere. Prenditi un po ‘di tempo per capire il pubblico a cui vuoi rivolgerti in modo da formulare il messaggio migliore possibile dopodicchè puoi concentrarti nel design vero e proprio magari con l’ausilio di Adobe Illustrator oppure attraverso l’utilizzo di software online dedicati a questo scopo come Infogr.am o Visual.ly

#2 Rendi facile ciò che è complicato

[Tweet “Non mi stancherò di ripetere cosa diceva il vecchio saggio: un’immagine vale più di mille parole”] E’ questo il senso primitivo di un’infografica: i migliori progetti riescono a spiegare un’idea in modo semplice e visivo.

#3 Pensa prima di agire

È la fase di progettazione perciò non correre. Siediti e prendi carta e penna (o matita) e traccia il flusso delle tue idee prima di illustrare definitivamente la tua infografica. Aiutati tracciando delle barre laterali in modo da rendere il design più fruibile e ogni modifica facile da individuare.

#4 Non cercare di includere tutto

Ora si passa all’azione: illustrare la nostra infografica. Alcune di esse possono risultare enormi e richiedere uno scorrimento da pausa caffè prima di raggiungere la fine. Va bene se non si riesce proprio a evitare (per esempio se la quantità di informazioni fondamentali per il messaggio che vogliamo costruire è davvero notevole) ma se ne abbiamo la possibilità spogliamo l’infografica che stiamo progettando da dati ridondanti e concentriamoci sul messaggio chiave.

#5 Cerchiamo di offrire una prospettiva nuova

È sicuramente importante verificare sempre i dati che decidiamo di inserire ma è altrettanto fondamentale scegliere i colori giusti e più adeguati al nostro messaggio. Anche l’uso dei font deve essere mirato e ben distribuito lungo l’infografica che stiamo costruendo, distinguendo nettamente titolo principale, titoletti delle varie sezioni e testo dei paragrafi.

Come-disegnare-un'infografica

 

#6 Fai la tua ricerca

Come accennato al punto precedente, verifica la veridicità dei dati che hai a disposizione e che vuoi inserire nell’infografica a cui stai lavorando. Le informazioni sono importanti, altrimenti si rischia di realizzare un involucro bellissimo con dati scadenti o magari non verificati. E questo non è mai un bene.

#7 Metti in risalto la parte grafica

[Tweet “L’elemento grafico è la tua occasione di brillare.”] Non scimmiottare lo stile di un altro graphic designer. Piuttosto mettiti in gioco con il tuo stile personale e crea qualcosa di veramente unico. O comunque provaci.

#8 Scegli l’idea giusta

Tieni in considerazione le tendenze nel design delle infografiche: il confronto tra due professioni o tra due o più aziende, elencare le caratteristiche di un particolare prodotto e magari traccia un rapporto con le stesse l’anno precedente, traduci in info tutorial un insieme di informazioni che aiutano a fare qualcosa.

#9 Riduci al minimo le parole

Può sembrare ovvio ma il punto centrale di questo strumento è quello di comunicare le idee con forme, grafici, diagrammi e immagini. Se si deve spiegare l’infografica allora non si sta facendo un buon lavoro. Lascia che sia l’infografica a raccontarsi…

#10 Rendi “appetitoso” e condivisibile il tuo lavoro

Costruisci un’infografica visivamente semplice in modo che sia fluida nel comunicare il messaggio e includi le icone social e di contatto che portano all’autore, cioè a te. Come accade negli articoli, anche la tua infografica dovrebbe sempre iniziare con un grande titolo per aiutarla a farsi notare immediatamente, anche sui canali social più adatti (se ti va puoi dare un’occhiata alla mia board sulle infographics su Pinterest).

Infine, ricorda sempre di usare un certo umorismo nella stesura finale, sia dal punto di vista grafico che testuale. Ovviamente l’ironia è esclusa da quei lavori che si occupano esclusivamente di una divulgazione più tecnica.

Quando tutti questi elementi si fondono, avrete creato un infografica che attira l’attenzione, con un forte impatto visivo e informativo.

Eccoci arrivati alla fine di quest’articolo, hai qualche suggerimento per la progettazione di infografiche che vorresti aggiungere a questa lista? Qual è il miglior info-esempio che hai visto? Fammi sapere nei commenti qui sotto 🙂

A presto!

[elfsight_social_share_buttons id=”1″] [ninja-inline id=13522]