[elfsight_social_share_buttons id=”1″]

Ti è mai capitato di trovarti davanti un problema e avere al sensazione che non esiste via d’uscita?

Che si tratti di un problema che riguarda l’interfaccia del tuo sito, un concetto che non sai come esprimere al meglio per un post, o una grafica che non sai realizzare, le idee creative che ti risolvono di colpo il problema di turno si sà, sono difficili da trovare. Ecco quindi la fatidica domanda: come generare idee creative?

Di solito sembrano venire dal nulla, ma la ricerca ci suggerisce che ci sono modi per provocare questi improvvisi lampi di intuizione e fare in modo che la nascita di nuove idee creative possa accadere più facilmente.

Personalmente li ho trovati molto interessanti oltre che utili, vediamoli insieme.

1) Evita l’incertezza

Evita l'incertezza - come generare idee creative

Uno studio condotto da Jennifer Mueller della Cornell University ILR School ha spiegato che quando le persone mostrano incertezza sul proprio futuro questo impedisce alle loro menti di generare soluzioni creative.

Naturalmente non si può evitare del tutto lo stato di incertezza, ma si può (e si deve) essere in grado di riconoscere quando si sta rifiutando la nascita di un idea. Non blocchiamo il flusso creativo, non lasciamo che uno stato di incertezza pregiudichi in senso assoluto la generazione di potenziali idee creative.

2) Riconosci molteplici soluzioni

Riconosci molteplici soluzioni - come generare idee creative

Lo stesso studio ha anche riscontrato che se non mettiamo in discussione le nostre idee identificandole non solo per quelle che sono ma anche per quello che potrebbero diventare allora potremmo finire per non riconoscere il reale potenziale di un’idea nascente.

Pensiamo sempre a più soluzioni e alle diverse sfumature che un’idea può contenere, non fermiamoci al primo stadio di pensiero.

3) Pensa alle contraddizioni

Pensa alle contraddizioni - come generare idee creative

Ella Miron-Spektor ha condotto un esperimento in cui ai partecipanti, divisi in due gruppi, è stato chiesto di scrivere alcuni pensieri che richiedessero un’ intuizione creativa. Al primo gruppo è stato chiesto di scrivere pensieri interessanti e attinenti il problema, mentre all’altro è stato chiesto di scrivere pensieri paradossali e contraddittori.

Il secondo gruppo ha fatto quasi il doppio della fatica su un problema che richiedeva, appunto, un’intuizione creativa. Ma è stata una fatica produttiva, e molto. Perché ciò che ne è venuto fuori è stato un insieme di soluzioni creative molto interessanti e potenzialmente valide.

Se hai difficoltà a risolvere un problema, può essere utile pensare al contrario producendo pensieri che mettano in discussione il problema iniziale, quello da cui tutto è partito.

Questi tipi di pensieri sembrano rendere più facile il raggiungimento di soluzioni che altrimenti non sarebbero stati raggiunti pensando in maniera lineare.

Infine, i pensieri non hanno bisogno di essere strettamente legati al problema assegnato, anche se questo naturalmente può aiutare. Libero sfogo al pensiero paradossale quindi. 😉

4) Confronta e combina, sempre

Confronta e combina sempre - come generare idee creative

Paul Thagard ha avanzato una teoria su come le nuove idee si formano nel cervello. Si tratta di un complesso processo matematico chiamato convoluzione, che combina due idee in un modo che li risultato di questo mix generi due risultati diversi dal pensiero/problema originale.

Paul fa due esempi per spiegare la sua teoria: indica la “selezione naturale” di Darwin, che è una combinazione del concetto di selezione artificiale con le idee dalla natura, e la creazione di “e-mail wireless”, che è una combinazione delle idee “wireless” e “e-mail”.

Se non è possibile risolvere un problema attraverso l’analisi, o si hanno problemi a generare nuove idee, può essere utile pensare a possibili soluzioni “fuori della nostra zona di comfort.” Cercare analogie, somiglianze e differenze mixandole tra loro. È così che, spesso, nascono le buone idee.

5) Fatti una bella risata

Fatti una bella risata - come generare idee creative

Alice Isen ha condotto alcuni studi su come gli effetti dell’ umore di una persona possano condizionare la generazione di soluzioni creative rispetto un problema.

Ha scoperto che le persone che hanno appena guardato un video divertente sono tendenzialmente tre volte più predisposte a risolvere un problema con idee creative rispetto ad altre persone che invece hanno appena guardato un video di matematica. Dunque il buon umore è un formidabile motore per generare buone idee creative.

6) Fai Brainstorming, ma fallo bene

Fai Brainstorming ma fallo bene - come generare idee creative
Non sempre fare Brainstorming alla classica maniera può tornare utile per generare idee e soluzioni creative per un problema.

Talvolta capita che la concentrazione che si ottiene quando si è da soli risulti più produttiva e ci permette di avere il giusto confronto con altri soggetti, anch’essi incaricati di trovare una soluzione allo stesso problema.

Un confronto quindi che parte da un processo di pensiero solitario e attento da parte dei singoli membri fino ad arrivare alla condivisione di intenti e idee con alte persone chiamate, come noi, a fare brainstorming su un problema.

In questo modo, le probabilità di trovare una soluzione creativa sono molto alte.

7) Lascia libera la mente

Lascia libera la mente - come generare idee creative

A volte ci si trova di fronte due tipi di problemi: quelli che richiedono un’analisi attenta e accurata e quelli che richiedono un improvviso scoppio di intuizione.

Ciò che spesso si verifica è che a parità di condizioni tra persone diverse (e in diversi stati mentali) l’analisi mirata e dettagliata di un problema non aiuta a trovare una soluzione convincente, invece capita con un certa frequenza che se si libera la mente e si comincia “a sognare ad occhi aperti” la strada per una soluzione ingegnosa e creativa si fa molto percorribile.

[elfsight_social_share_buttons id=”1″]

[ninja-inline id=13522]